Ddl Pillon, Rotta (Pd): norma contro i bambini non deve vedere la luce

Pol/Luc

Roma, 22 lug. (askanews) - "Mentre Lega e M5S strumentalizzano ad arte il tragico caso dei bambini di Bibbiano, in Senato torna la discussione sul Ddl Pillon, vero apripista per strappare i figli a uno o a entrambi i genitori quando il figlio minore manifesti comunque rifiuto, alienazione o estraniazione con riguardo a uno di essi. Questa legge non deve vedere la luce" Lo dichiara Alessia Rotta, vicepresidente vicaria dei deputati del Partito Democratico.

"Sulla questione degli affidi la politica ha il dovere di prendere una posizione chiara e netta a tutela dei bambini e delle vittime di violenza. Sinora, invece, i supporter del disegno di legge a firma del senatore Pillon, hanno solo giocato con la vita di donne e bambini. È un provvedimento - spiega la deputata Dem - punitivo per i minori, i cui interessi vengono calpestati anche attraverso l'introduzione dell'alienazione parentale, con la mediazione obbligatoria e con l'affido condiviso in caso di violenza intrafamiliare".

"Chi ha a cuore, realmente, l'interesse dei più fragili metta al bando le ipocrisie e i giochi di potere e spazzi via dal tavolo questo testo inemendabile e lo ritiri in via definitiva. Nessuna discussione può essere portata avanti su un provvedimento lesivo sia per le donne sia per i bambini, per questo - conclude Rotta - il Partito Democratico sarà al fianco di tutte le associazioni che in questi mesi hanno posto i riflettori sulle reali conseguenze di questa subdola norma"