Ddl sport, Lotti-Rossi: ok Cio, governo rispetti autonomia Coni

Pol/Bac

Roma, 6 ago. (askanews) - "La lettera del Cio conferma purtroppo le preoccupazioni da mesi già espresse dal Partito democratico sui pericoli che l'autonomia dello mondo sportivo corre con la riforma di Lega e M5S". Lo dichiarano Luca Lotti e Andrea Rossi, deputati del Partito democratico, a proposito della lettera inviata dal Comitato olimpico al Coni.

"Il primo colpo - continuano - assestato dalla maggioranza all'autonomia dello sport italiano risale infatti alla legge di Bilancio del 2019 con l'istituzione della Sport e Salute Spa, riforma con cui lo Stato di fatto avoca e accentra la gestione di fondi prima in mano alle sole società sportive. Da gennaio a oggi il Pd ha per questo cercato più volte di mettere in campo emendamenti utili a non ledere l'autonomia del Coni nel rispetto della Carta olimpica. Ma Lega e M5S hanno dimostrato una sordità assoluta rispetto ai nostri avvertimenti".

"Ci auguriamo per questo che i fondati allarmi del Cio spingano il governo a fare quel che non ha voluto fare finora: li raccolga e corregga l'impostazione della riforma in modo da rispettare il vitale principio dell'autonomia dello sport", concludono.