DDL Zan, Fedez a Pillon: «Mi destabilizza sapere che mio figlio vive in uno stato che non lo tutela»

Fedez è intervenuto via social sua in merito alle dichiarazioni del leghista Pillon contrario al DDL Zan. “Il senatore ci stupisce con una nuova esilarante dichiarazione dicendo che il DDL non è una priorità – incalza l’artista – Vogliamo parlare di come la Lega sta gestendo il piano vaccinale in Lombardia? Per lei era una priorità quando io e mia moglie abbiamo esortato a indossare le mascherine mentre il vostro leader andava in giro a fare assembramenti per i selfie? Dire ‘Fedez è un personaggio blasfemo e non può fare appelli di questo tipo’?” Quindi conclude: “Ho un figlio di tre anni che gioca con le bambole e questo non desta alcun turbamento in me e non desterebbe neppure se dovesse avvertire l’esigenza di truccarsi o mettersi il rossetto. Mio figlio ha diritto di esprimersi come meglio crede. Mi destabilizzerebbe sapere che vive in uno stato che non tutela il suo sacrosanto diritto di esprimersi in piena libertà. Questo per me è una priorità”. Music: “Elevate” from Bensound.com