Ddl Zan, il deputato: "Io con alone viola, vie legali contro leghista Sardone"

·1 minuto per la lettura

Alessandro Zan passa alle vie legali contro la leghista Silvia Sardone dopo la pubblicazione di un post sul ddl Zan con un'immagine che lo ritraeva con un alone viola, poi eliminato dall'eurodeputata del Carroccio, "lo stesso - secondo il deputato Pd che scrive su Facebook - delle pubblicità degli anni '80 che alimentavano lo stigma contro le persone sieropositive come 'malati'.

"Ho deciso di procedere per vie legali contro Silvia Sardone, eurodeputata della Lega finita al centro dell’inchiesta di Fanpage per i suoi legami con ambienti neofascisti. Sui suoi profili social ha pubblicato questa foto che mi ritrae con l’alone viola, lo stesso delle pubblicità degli anni ‘80 che alimentavano lo stigma contro le persone sieropositive come 'malati', creando una discriminazione odiosa e infondata che ancora esiste", scrive il dem.

"Questa - conclude Zan - è la stessa Lega che ha applaudito in Senato come allo stadio e con cui alcuni ci chiedevano di mediare sulla pelle delle persone".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli