Ddl Zan, Letta "Non capisco Iv, la maggioranza è quella della Camera"

·1 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) - "Attorno a questo tema c'è una sensebilità enorme. Per i più giovani questo tema è sensibilissimo. Salvini e la Lega non vogliono alcuna norma in questo campo. Tant'è che l'alleato principale di Salvini è Orban", lo ha detto il segretario del Partito Democratico Enrico Letta intervistato a In Onda su La7 a proposito del Ddl Zan. "Salvini cerca solo argomenti per dare la colpa ad altri. Io preferisco la coerenza ai giochetti. Sono sette mesi che questo provvedimento è bloccato", ha aggiunto Letta. "Non capisco la posizione di Italia Viva che al tempo facendo un lavoro di merito con l'onorevole Annibali e Scalfarotto si sono impegnati sul Ddl. Poi all'improvviso hanno cambiato idea tre giorni fa", ha spiegato il segretario Pd. "Questo testo passa esclusivamente con i voti di quelli che hanno approvato il Ddl Zan alla Camera. Quella dev'essere la stessa maggioranza che lo voterà in Senato e il Pd non chiederà il voto segreto su nessun emendamento", ha proseguito. "Il concetto sull'identita' di genere contenuto nel Ddl Zan e' condiviso da diciassette capi di Stato e di governo tra cui il nostro - ha detto ancora Letta - Nel Ddl Zan ci sono tutte le garanzie costituzionali e non e' vero che va contro il concordato con il vaticano. Mi assumo la responsabilita' di dire che se lo approviamo cosi' daremo una norma di rispetto e civilta' altrimenti ci sono soltanto dei giochini politici per affossarla quella norma".

(ITALPRESS).

mpe/fil/red

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli