Ddl Zan: Mirabelli (Pd), 'Lega perde tempo, in aula il 13 luglio così com'è'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 30 giu (Adnkronos) – "La Lega e Fi temo non facciano altro che provare a perdere ancora tempo, puntando a non approvare una legge contro l'omofobia. Come Pd anche nella riunione di oggi abbiamo ribadito la necessità di avere tempi certi e quindi di arrivare in Aula con il ddl Zan, come previsto, il 13 luglio". Lo dice il senatore Franco Mirabelli, vicepresidente dei senatori dem e capogruppo del Pd in commissione Giustizia.

"Anche dalla discussione di oggi sono del resto emerse distanze siderali. Dopo più di 8 mesi dall'approvazione del ddl Zan alla Camera ad ampia maggioranza, la Lega si assume la responsabilità di impedire che il Parlamento, ancora una volta, anche in questa legislatura, non riesca ad approvare una legge di civiltà contro l'omofobia", prosegue.

"Il ddl Zan è già frutto di una mediazione e va portato in Aula cosi come approvato dalla Camera. Chi continua a proporre inesistenti mediazioni come la Lega in realtà cerca di impantanare il testo. Deve essere chiaro che martedì si vota la calendarizzazione in Aula del ddl Zan, non si può aspettare, non ci sono i tempi per farlo", conclude Mirabelli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli