Ddl Zan al Senato il 13 luglio

·2 minuto per la lettura

Il Ddl Zan sarà in Aula al Senato il 13 luglio. Palazzo Madama ha bocciato il rinvio del testo del ddl Zan alla settimana del 22 luglio, come chiesto da Lega e Forza Italia. No anche alla richiesta di Fratelli d'Italia di non portare in Aula la legge. A questo punto, come previsto dalla capigruppo dello scorso 23 giugno, il ddl Zan sarà in Aula il 13 luglio, come chiesto dalle forze della ex maggioranza giallorossa, M5s-Pd-Italia Viva e Leu.

Sul tema, dopo gli interventi dei senatori, la presidente Casellati aveva chiesto una ulteriore riflessione, visto che "al di là di quanto chiesto da Fratelli d'Italia, le altre forze politiche si differenziavano per la richiesta di portare in Aula il testo con una settimana di differenza".

"Calendarizzato il Ddl Zan. Quindi vuol dire che #iVotiCiSono. Allora, in trasparenza e assumendosi ognuno le sue responsabilità, andiamo avanti e approviamolo", scrive su Twitter il segretario del Pd, Enrico Letta.

In precedenza, era stata registrata la fumata nera al tavolo dei capigruppo, senza accordo sulle modifiche proposte dal relatore Andrea Ostellari. "Continuerò a fare il presidente, senza farmi tirare dalla giacca da nessuno, vogliono andare in Aula? Si assumeranno la loro responsabilità", ha detto Ostellari al termine del tavolo dei capigruppo. "Ho fatto una proposta di sintesi - ricorda - che aveva raccolto l'ok di Lega, Fi, autonomie, Iv, l'assoluta maggioranza del tavolo, ma si è voluto fare altro, noi eravamo per il dialogo, qualcuno ha detto di no".

"Noi non abbiamo voluto forzare, avremmo avuto i mezzi, noi chiediamo un percorso ordinato per la legge Zan, non possiamo certo dare in questa sede via libera a articoli che snaturano la legge". Sarebbero state le parole della capogruppo del Pd, Simona Malpezzi al tavolo dei capigruppo del Senato, al lavoro sul testo Zan. "Non sono d’accordo con la senatrice Unterberger - avrebbe aggiunto la dem - che parla di articoli che mediano". "Noi - ricorda - abbiamo accolto l'idea tavolo subordinandola ad una data certa per l'arrivo in Aula".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli