Ddl Zan, nuovo attacco di Fedez a Renzi: "Lui pagato da italiani, Ferragni no"

·1 minuto per la lettura
Fedez (photo by Marco Piraccini/Archivio Marco Piraccini/Mondadori Portfolio via Getty Images)
Fedez (photo by Marco Piraccini/Archivio Marco Piraccini/Mondadori Portfolio via Getty Images)

Non si ferma la querelle tra i Ferragnez e il leader di Italia Viva Matteo Renzi sulla questione del DDL Zan. Lo scontro è iniziato lo scorso 6 luglio dopo che Chiara Ferragni ha pubblicato una story su Instagram in cui, riferendosi al partito dell'ex sindaco fiorentino e insinuando che questo stesse boicottando l'approvazione del disegno di legge contro l'omofobia, scriveva: "Che schifo che fate politici". 

VIDEO - Ddl Zan, l'ira di Ferragni contro Renzi: "Politici fate schifo"

Questa volta, in particolare, è Fedez a rilanciare un nuovo attacco a Renzi. "La cosa che mi stupisce ogni volta che io e mia moglie ci permettiamo di esprimere il nostro pensiero - ha affermato il rapper su Instagram - è vedere giornalisti, intellettuali e politici che per darci degli stupidi mettono sullo stesso piano il pensiero di Chiara Ferragni e quello della politica italiana".

"Non colgono la differenza - ha continuato - che Matteo Renzi è un politico pagato dagli italiani per rappresentarli, mentre Chiara Ferragni non grava sulle tasche degli italiani. È un’imprenditrice che esprime il suo pensiero e può permettersi di esprimere anche un pensiero banale". 

VIDEO - Fedez difende la moglie Chiara Ferragni: "Basta inventarvi str..."

Poi, rivolgendosi direttamente al leader di Italia Viva, Fedez ha aggiunto: "Matteo Renzi ci tiene davvero al Ddl Zan o è il paraculo che ha sempre dimostrato di essere in questi anni di politica italiana? Il voto segreto sul Ddl Zan è davvero necessario? Io, mente semplice e ignorante, vorrei sapere cosa votano i senatori. Perché secretare il loro voto?".

VIDEO - Fedez, durissimo attacco al Vaticano

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli