Ddl Zan, Renzi: "Legge necessaria, un accordo si può trovare"

·1 minuto per la lettura

"Il Ddl Zan è una legge necessaria, il mio appello, l'invito, è che tutti insieme si possa fare uno sforzo per trovare sui diritti le ragioni che uniscono e non quelle che dividono. Mi auguro ci siano le condizioni dal mese di luglio. Gli uomini di buona volontà un accordo lo possono trovare". Lo ha detto Matteo Renzi a SkyTg24.

"Le parole di Parolin e quelle di Draghi sono le parole giuste, l'Italia è un Paese laico, le leggi le fanno i parlamentari e non i cardinali" ha aggiunto Renzi.

Parlando del Movimento 5 Stelle, il leader di Italia Viva ha affermato: "Ho l'impressione che il M5S sia finito, l'ho detto ad aprile, ho detto che Conte non avrebbe preso la guida del partito. Hanno cambiato idea su tutto, tra un po' anche sul Reddito di cittadinanza, mi auguro presto".

Poi il lavoro. "Io sono un pochino meno pessimista dei sindacati. Siamo a un passo da una grande ripesa, c'è una grande voglia di ricominciare. Questa volontà deve essere accompagnata da uno sforzo politico unanime. Mi auguro che la politica, tutti insieme, trovi le soluzioni anche con i sindacati. Non vedo bombe sociali" ha detto Renzi.

Sulla scelta della Nazionale di calcio se inginocchiarsi o meno questa sera prima della partita agli Europei, l'ex premier ha osservato: "Penso che quando Letta e Salvini entrano nel merito delle scelte della Nazionale stiano sbagliando. La Nazionale può essere tenuta libera dai segretari di partito? C'è il Ct, Mancini, c'è la squadra, poi faranno le scelte che vogliono. Lasciate stare la Nazionale".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli