Ddl Zan: scontro social tra Renzi e i Ferragnez

·2 minuto per la lettura
 REUTERS/Piroschka Van de Wouw
REUTERS/Piroschka Van de Wouw

Il Ddl Zan fa scoppiare la guerra social tra i Ferragnez e l'ex premier Matteo Renzi. Dopo che Chiara Ferragni ha attaccato i politici dicendo: "L'Italia è un Paese più transfobico d'Europa. Che schifo che fate voi politici", il senatore di Iv è subito intervenuto dandole della banalotta. "Da lei mi aspettavo qualcosa in più di una frasina banale e qualunquista", ha scritto su Twitter Matteo Renzi. Quindi la sfida: "Se vuole confrontarsi sulla legge Zan e sugli emendamenti, io ci sono".

LEGGI ANCHE: La nuova manicure di Chiara Ferragni nasconde un messaggio preciso (e detta tendenza per l'estate)

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Ovviamente l'attacco di Renzi non è passato inosservato. "Chiara Ferragni entra nel dibattito sulla Legge Zan dicendo ai suoi 24 milioni di follower: 'Che schifo che fate politici', con la mia faccia. Ho sempre difeso Ferragni da chi la criticava quando postava dagli Uffizi o da chi vorrebbe minimizzare il ruolo degli influencer. Lo faccio anche oggi. Fa bene Chiara Ferragni a dire quello che pensa. Solo che da lei mi aspettavo qualcosa in più di una frasina banale e qualunquista", ha scritto il senatore.

LEGGI ANCHE: Chiara Ferragni: "Politici, fate schifo". Renzi replica: "Pronto al confronto. La politica non si fa con i like"

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Ma la sfida non è stata accettata. Infatti, subito è arrivata la replica di Fedez. Il marito dell'influencer più famosa d'Italia ha scritto su Instagram: "Stai sereno Matteo, oggi c'è la partita (Italia-Spagna, ndr). C'è tempo per spiegare quanto sei bravo a fare la pipì sulla testa degli italiani dicendo che è pioggia. #staisereno".

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Fede difende la moglie Ferragni

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Pari opportunità, Ferragni: "Italia indietro, c’è ancora molto da fare"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli