Ddl Zan, senatori Pd a confronto: assemblea rinnova fiducia a Malpezzi

·2 minuto per la lettura

Il gruppo del Pd del Senato ha rinnovato la fiducia alla presidente Simona Malpezzi e ha ribadito la necessità di procedere uniti in vista delle importanti scadenze politiche che aspettano il Parlamento. Lo si è appreso al termine di una lunga riunione dei senatori dem a palazzo Madama convocata per fare il punto sul Ddl Zan.

La riunione si è aperta con la relazione della capogruppo, che ha ripercorso le tappe che hanno portato al voto di mercoledì in cui è stata rivendicata la coerenza e la correttezza delle scelte fatte e condivise con la segreteria nazionale e con il gruppo in ogni passaggio, si apprende ancora. Al termine del suo intervento, la Malpezzi ha chiesto di confermare il rapporto di fiducia tra lei e il gruppo e la relazione della capogruppo si è chiusa con un lungo applauso.

Da quello che si è appreso al termine dell'assemblea, il confronto si è svolto in un buon clima dove è emersa chiaramente una linea di gran lunga maggioritaria a sostegno delle scelte assunte dalla guida del gruppo e dal partito. Gli interventi sono stati oltre 25, di cui pochissimi critici. Tra questi ultimi, hanno raccontato alcuni presente alla riunione, quelli di Andrea Marcucci e Stefano Collina, che avrebbero puntato il dito sulla linea scelta dal partito perché avrebbe reso impossibile la mediazione.

"La riunione del gruppo è stata costruttiva e di livello. È stato un bel momento di confronto e di dialogo, come si richiede a un gruppo composto da personalità di spessore come il nostro", ha detto la vicepresidente dei senatori pd Caterina Biti al termine della riunione aggiungendo: "Quando riusciamo a mettere la pluralità delle nostre idee a servizio del gruppo e del partito è sempre un valore aggiunto e sono contenta che anche in questo passaggio non siamo venuti meno a questo spirito".

"Nella riunione del Gruppo Parlamentare ho sottolineato che nei prossimi mesi ci troveremo di fronte situazioni che saranno sempre più complesse. Per questo sarà decisiva la compattezza del gruppo e del Pd. Nel confronto che abbiamo avuto ho ricevuto conforto in tal senso. Certo mercoledì, sul ddl Zan abbiamo perso ma non ci siamo persi. Ricominciamo e portiamo ad esito la prossima volta, la più vicina possibile. A Simona Malpezzi serve meritoriamente l’aiuto di tutti, per gestire una fase nuova, non neutra nella vita del Paese reale e del nostro Ordinamento parlamentare”, ha spiegato Luciano D'Alfonso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli