Ddl Zan, Sgarbi contro Fedez: "Ma chi è?"

·1 minuto per la lettura

"Ma chi è Fedez? Ma chi c... è Fedez?". Vittorio Sgarbi contro Fedez, 'reo' di aver animato il dibattito sul Ddl Zan e di aver espresso in particolare critiche nei confronti di Matteo Renzi. "Fedez è una persona che si può guardare, rispettare. Canterà, ha una moglie importante... Sono persone di cui si parla... Se aveste una malattia, chiedereste a Fedez cosa fare? 'Cosa devo fare, caro Fedez?'. Andreste da un medico, da uno specialista..", dice Sgarbi, in un video pubblicato sui social, evidenziando la mancanza di competenza e preparazione del rapper, che sui social ha preso di mira in particolare la figura di Renzi, 'politico pagato dagli italiani'.  

"Ci sono persone che non fanno i politici, caro Fedez: si chiamano Flick, Michele Ainis, Staino, Ricolfi. Tutti di sinistra e hanno espresso i loro dubbi su una legge che, caro Fedez, si può discutere. Quello che dice Zan si può discutere, non è perfetto ed eterno. Nessuno vuol negare la possibilità di lottare contro l'omofobia, ma cosa c'è di male se i preti a scuola insegnano cos'è la famiglia cristiana? Tutti siamo contro l'omofobia, ma non per questo la legge deve essere come dice il signor Zan. Si può discutere o no?", dice il deputato prima di congedarsi con un 'vaffa' indirizzato a Fedez. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli