De Magistris scrive a De Luca: "Forniscimi i dati sui contagi a Napoli"

Claudio Paudice
·Giornalista, L'HuffPost
·1 minuto per la lettura
(Photo: Simona Granati - Corbis via Getty Images)
(Photo: Simona Granati - Corbis via Getty Images)

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha inviato stamani al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, una lettera incentrata sulla situazione Covid in città. Dopo aver ricordato in premessa che “nel mio ruolo di sindaco di Napoli, rappresento la massima autorità sanitaria” cittadina, il primo cittadino ritiene “necessario, urgente e indispensabile che tutti i dati, sull’andamento del virus, mi siano comunicati costantemente e in modo dettagliato, perchè rappresentano lo strumento principale che consente di poter analizzare il contagio sul territorio e, in particolare, la sua diffusione all’interno di ogni Municipalità”.

In questo modo l’amministrazione può anche rendersi conto della “relativa recrudescenza e penetrazione nel territorio e tra la comunità della Città Metropolitana, parte molto rilevante della Regione Campania, di cui, ricordo, sono il sindaco”. La lettera, inviata per conoscenza anche al presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, al ministro della Salute, Roberto Speranza, e al prefetto di Napoli, Marco Valentini, sottoliena che “il corretto flusso delle informazioni rappresenta, non solo, un punto cruciale della lotta e del controllo delle malattie infettive, ma costituisce anche un aspetto molto delicato della rete dei rapporti tra istituzioni che ne deve connotare la collaborazione, con l’unico obiettivo della salvaguardia e della difesa della salute dei cittadini. Mi sembra opportuno e necessario che il sindaco di Napoli e della Città Metropolitana non possa essere escluso dall’Unità di crisi costituita per fronteggiare la pandemia. Quindi, reitero la richiesta, formalmente, a pieno titolo, di farne parte”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.