Death Stranding 2, Norman Reedus svela il seguito del gioco di Hideo Kojima

(Adnkronos) - Un sequel di Death Stranding è in lavorazione, secondo quanto rivelato dall'attore Norman Reedus, che ha interpretato Sam Porter Bridges nel titolo diretto da Hideo Kojima. Reedus, celebre anche per The Walking Dead , ha risposto a una domanda durante un'intervista menzionando il gioco e dicendo: "Abbiamo appena iniziato i lavori sul secondo capitolo". L'attore ha continuato dicendo: "Guillermo Del Toro, che mi ha dato un ruolo nel mio primo film, mi ha chiamato e mi ha detto: 'Ehi, c'è un tipo che si chiama Hideo Kojima che sta per chiamarti, digli solo sì'. Quando ho cercato di chiedergli che volesse dire, ha risposto: 'Smettila di fare lo stronzo, dì solo sì'. Ero a San Diego quando Hideo mi ha chiamato, e mi ha spiegato che stava lavorando a un gioco della serie Silent Hill. Sono rimasto sconvolto quando mi ha fatto vedere che cosa stava preparando: era tutto così realistico, complesso e meraviglioso. Ci sono voluti due o tre anni per completare le sessioni di motion capture, ha richiesto molto lavoro. E poi il gioco è uscito e ha avuto un grandissimo successo, ha vinto moltissimi premi, e abbiamo iniziato a realizzare la seconda parte". Reedus nomina Silent Hill perché all'inizio era stato coinvolto proprio nel reboot della storica serie Konami, che sarebbe stato diretto appunto da Kojima e Del Toro. Quando il progetto venne accantonato, iniziarono i lavori per Death Stranding, nel quale recita anche il regista messicano. Il gioco è uscito su PS4, PC e in seguito con una Director's Cut su PS5.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli