Debiti P.A, Marin: governo no aumenti tasse e paghi cittadini

Pol/Bac

Roma, 28 gen. (askanews) - "La Corte di Giustizia Europea contesta all'Italia la Direttiva che obbliga la pubblica amministrazione a pagare fornitori e imprese private entro 30 o 60 giorni. Imprese che magari falliscono o sono costrette a licenziare dei loro lavoratori proprio perché lo Stato non paga i debiti che ha con loro. Ma il governo delle quattro sinistre riesce a fare anche peggio: perché oltre a non pagare i debiti si inventa anche delle nuove tasse come la plastic tax e la sugar tax. Per le quattro sinistre gli imprenditori sono dei prenditori per noi invece creano lavoro. Siamo davanti ad una situazione Kafkiana: il governo non paga i debiti con la mano destra e con la sinistra vessa con nuove tasse imprenditori e professionisti. Questo governo delle quattro sinistre ogni giorno conferma la sua natura statalista, assistenzialista e centralista. L'esatto contrario di quello che vogliamo noi e che serve agli Italiani". Lo afferma in una nota Marco Marin, deputato di Forza Italia.