Debiti P.A, Siracusano: ritardi inaccettabili, imprese Sud più colpite

Pol/Bac

Roma, 8 feb. (askanews) - "L'Italia rischia una maximulta da 2 miliardi di euro a causa dei ritardati pagamenti della Pubblica amministrazione alle imprese". Lo sottolinea in una nota Matilde Siracusano, deputata di Forza Italia, che aggiunge: "Il nostro Paese, purtroppo, si conferma maglia nera in Europa. Secondo le direttive Ue i pagamenti tra Pa e privati andrebbero effettuati tra i 30 e i 60 giorni. Nella nostra penisola, invece, tempi biblici, anche superiori ai 12 mesi. Questa la sconfortante fotografia scattata dalla Cgia di Mestre".

"Questo inammissibile gap - aggiunge - colpisce ancor di più le regioni del Mezzogiorno, con lentezze burocratiche ingiustificabili che incidono negativamente sulla tenuta finanziaria di tante piccole realtà produttive che al Sud già faticano ad emergere e sopravvivere per tanti altri storici problemi. Una situazione inaccettabile, in merito alla quale il governo giallorosso è immobile. Nulla è stato fatto per sanare i ritardi e per aiutare gli imprenditori che, dopo aver fatto il loro dovere, aspettano mesi e mesi per essere legittimamente pagati", conclude.