Debito pubblico greco è sostenibile - Regling (Mes)

·1 minuto per la lettura
Il Direttore del Mes Klaus Regling durante una conferenza stampa a Nicosia

ATENE (Reuters) - La Grecia dovrebbe essere in grado di gestire il crescente debito pubblico nazionale mentre l'economia si riprende dalla pandemia di coronavirus, ma dovrebbe concentrarsi sul rafforzare produttività e mercati del lavoro.

Lo ha detto Klaus Regling, direttore generale del Meccanismo europeo di stabilità (Mes).

Il debito pubblico greco è balzato a oltre il 200% del Pil nazionale, ai massimi all'interno dell'Unione europea, dopo le iniezioni di liquidità da parte del governo durante la crisi.

Tuttavia, nonostante i rating di credito 'junk', la Grecia è inclusa nel programma di acquisto di emergenza pandemica (Pepp)della Banca centrale europea e i costi di finanziamento a 10 anni sono calati sotto l'1%.

"Consideriamo il debito greco sostenibile", ha detto Regling, a capo del fondo di salvataggio della zona euro, durante il Delphi Economic Forum ad Atene, aggiungendo che la Grecia ha fatto bene ad aumentare considerevolmente l'indebitamento per mantenere l'economia a galla durante la pandemia.

Regling ha detto che il governo deve puntare a stimolare la crescita rafforzando la produttività, i mercati del lavoro, sfruttando a dovere i fondi di sostegno Ue e ritornando a solide finanze pubbliche, una volta conclusa la crisi.

"Queste sono grandi sfide, ma ritengo che siano gestibili", ha aggiunto.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Roma Stefano Bernabei, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli