Debutto mondiale a Monaco di Baviera per la Renault Mégane E-Tech Electric

·3 minuto per la lettura

Ha fatto il suo debutto globale questa mattina all'IAA di Monaco la nuova Renault Mégane E-Tech Electric, la berlina compatta in gamma da 26 anni attraverso quattro generazioni. Mégane E-Tech Electric è integrata nell’ecosistema digitale dell’utente, proprio come lo smartphone.

Si tratta di un veicolo high-tech sempre pronto a rendersi utile, con la sua inedita dashboard OpenR ed il nuovo sistema multimediale OpenR Link sviluppato con Google e basato su Android Automotive OS. Il profilo dei singoli utenti può, così, essere associato all’account Google personale, per un’esperienza ancora più ricca. Oltre alla navigazione Google Maps e al catalogo delle App di Google Play, l’assistente vocale integrato di Google e le funzionalità dell'App My Renault conferiscono ancora maggior interattività e proattività nella vita quotidiana. Nuovo inizio per Renault con la scelta strategica di produrre Mégane E-Tech Electric in Francia, nello stabilimento di Douai, nel cuore di ElectriCity, il nuovo centro industriale elettrico di riferimento in Europa.

Renault ElectriCity, che si prefigge l’obiettivo ambizioso di realizzare 400.000 veicoli all’anno, sarà presto il centro di produzione di veicoli elettrici più importante e competitivo d’Europa. Proprio come la marca, anche il design Renault evolve e diventa più "tech". Pur mantenendo le caratteristiche dei modelli che hanno decretato i recenti successi, comprende elementi molto tecnologici (fari posteriori LED micro-ottici, display OpenR) e componenti i cui codici traggono ispirazione dagli oggetti high-tech e dal mondo dell’hi-fi (griglie di ventilazione, incisioni laser delle finiture sulle protezioni della parte bassa delle porte). Il gruppo propulsore di cui è dotata Mégane E-Tech Electric è completamente nuovo. È stato sviluppato nell’ambito dell’Alleanza e ripreso dai vari partner. È prodotto in due siti: in Giappone per Nissan ed in Francia, nello stabilimento di Cléon, per Renault. Si tratta di un motore sincrono a rotore avvolto, la tecnologia su cui Renault punta da un decennio e che sarà quella del futuro per il Gruppo e l’Alleanza. Offre un rendimento migliore rispetto alla tecnologia del motore a magneti permanenti e l’assenza di terre rare riduce il suo impatto ambientale ed i costi di produzione su larga scala.

Grazie al design ottimizzato è un motore compatto che pesa solo 145 kg (trasmissione inclusa), ossia il 10% in meno rispetto a quello ora utilizzato da ZOE, nonostante il significativo aumento di potenza e coppia. Sotto il cofano della nuova Mégane sarà proposto in due versioni: 130 CV e 250 Nm, 218 CV e 300 Nm. Offre tutto il piacere della guida elettrica, in particolare un’accelerazione istantanea, dinamica e lineare (fluida e senza scatti), e consente a Mégane di passare da 0 a 100 km/h in 7"4.

Come il motore la vettura vanta anche una batteria completamente nuova da 395 kg, progettata per integrarsi nella piattaforma CMF-EV. Si tratta della batteria più sottile del mercato (110 mm), ovvero il 40% in meno rispetto alla batteria di ZOE. Contribuisce direttamente a ridurre l’altezza del veicolo a 1,50 m migliorandone così l’aerodinamica e l’efficienza. Per nuova Mégane è proposta in due capacità: 40 kWh per un’autonomia di 300 km e 60 kWh (fino a 470 km).

Mégane E-Tech Electric deve la sua versatilità di utilizzo anche alla molteplicità delle soluzioni di ricarica, potendo ricaricare nelle infrastrutture AC, solitamente diffuse in città, fino a 22 kW, ed in quelle DC, più frequenti in autostrada, fino a 130 kW. Dalla presa domestica (10A/2,3 kW monofase) alla colonnina pubblica (32A/22 kW trifase) - quest’ultima consente di recuperare fino a 160 km in un’ora - in funzione delle versioni può essere compatibile anche con le infrastrutture di ricarica che erogano corrente continua (DC) fino a 130 kW (prese combo), come le stazioni di ricarica rapida che si trovano in autostrada. Può così recuperare fino a 300 km in 30 minuti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli