Decaro (Anci), 'noi sindaci abbiamo avuto paura, trasformato il buio in luce'

·1 minuto per la lettura

Paura e rinascita: dal buio del Covid alla luce della ripresa, anche e soprattutto grazie alla campagna vaccinale e all'impegno degli cittadini italiani e delle istituzioni, fra cui quelle più vicine ai cittadini, i Comuni con i loro sindaci. E' il punto su cui richiama l'attenzione il presidente dell'Anci, l'Associazione nazionale dei Comuni italiani, Antonio Decaro aprendo a Parma, nei padiglioni della Fiera, i lavori dell'Assemblea annuale, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Con l'avvento della pandemia, ricorda Decaro, "l’Italia è piombata nel buio pesto della prima ondata di Covid: avreste potuto arrendervi - dice rivolgendosi a tutti i sindaci italiani e con un riferimento particolare alla candidatura vincente di Parma quale Capitale della Cultura - Ma con la tenacia, l’ingegno e la creatività che vi contraddistingue, siete riusciti a trasformare quel buio in luce, quel tempo sospeso in un periodo fecondo, proponendo nuovi modi di fare e di vivere la cultura".

In questo anno, osserva ancora il presidente dell'Anci, "abbiamo avuto paura, ci siamo sentiti smarriti, abbiamo temuto di non trovare più la nostra gente. Abbiamo avuto paura, ma siamo di nuovo qui, insieme, a dare valore a momenti come questo che ci danno il senso di quello che siamo e di quello che possiamo fare. L’ho sognato per tanto tempo - confessa Decaro - centinaia e centinaia di fasce tricolore di nuovo tutte insieme" per "un’assemblea speciale perché, finalmente, è un’assemblea normale... Quella normalità che avevamo perso ma che, pian piano, stiamo riconquistando e che dobbiamo impegnarci a custodire".

(dell'inviato Enzo Bonaiuto)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli