Deceduto Fra Giampietro Luzzato, il ricordo di Massimo Villa

·3 minuto per la lettura
morte
morte

Il superiore Giampietro Luzzato è deceduto presso l’Ospedale Fatebenefratelli di Erba, in Lombardia. La notizia ha sconvolto la comunità religiosa alla quale il frate apparteneva.

Fra Giampietro Luzzato morto al Fatebenefratelli di Erba, comunità religiosa in lutto

Nella giornata di lunedì 20 dicembre, fra Giampietro Luzzato si è spento presso l’Ospedale Fatebenefratelli di Erba, comune in provincia di Como, in Lombardia. In merito al drammatico evento, è stato comunicato che i funerali del religioso, che era stato superiore provinciale e consigliere generale dell’Ordine Ospedaliero San Giovanni di Dio Fatebenefratelli, verranno celebrati alle ore 15:00 di mercoledì 22 dicembre, al Centro Sant’Ambrogio di Cernusco sul Naviglio.

In merito alla drammatica scomparsa di Giampietro Luzzato, si è espresso il superiore della Provincia lombardo-veneta, Massimo Villa, che ha dichiarato: “Come ogni parabola, così anche la vita umana, con la morte, giunge al suo compimento e ci riconsegna qualcosa di irripetibile e di unico di quella persona. Questa unicità nella vita di un religiosoè certamente segnata da una forte presenza di Dio, da una assidua ricerca del Suo volto. Fra Giampietro era un religioso ospedaliero, figlio di San Giovanni di Dio, che questa ricerca di Dio ha unito fortemente alla prossimità con i deboli, ammalati, poveri, con quella fragilità che segna ineludibilmente tutte le stagioni della vita umana”.

Fra Giampietro Luzzato morto al Fatebenefratelli di Erba, le parole di Massimo Villa

Il supervisore della Provincia lombardo-veneta, Massimo Villa, poi, ha proseguito asserendo: “Una vita intesa come generoso servizio a quel Dio che dice di essere Padre di tutti, la cui tenerezza passa attraverso le nostre mani. Fra Giampietro conosceva bene questa verità, l’ha assaporata servendo i malati nelle corsie degli ospedali dei Fatebenefratelli e nel continente africano. Ha saputo tradurla nella sua leadership nella guida della Provincia lombardo-veneta e nel Governo generale del nostro Ordine – e ha aggiunto –. Il Signore l’ha chiamato a sé mentre era ancora preso da tanti impegni come superiore dell’ospedale di Erba. La sofferenza per lui non era solo una conoscenza: egli ha avuto modo di viverla e di riempirla di senso, di dire agli altri che, pur soffrendo, si può continuare a servire con quella dedizione e volontà di bene i confratelli, i collaboratori e i nostri ospiti. A tutti noi fra Giampietro ha lasciato in eredità un esempio discreto, come era il suo carattere e la sua indole, ma forte e limpido nelle sue intenzioni. Possa godere la luce di quel Volto che per tutta la sua vita ha cercato nei volti dei sofferenti!”.

Fra Giampietro Luzzato morto al Fatebenefratelli di Erba, il ricordo di Damiano Rivolta

Fra Giampietro Luzzato è stato ricordato anche dal diretto dell’Ospedale Sacra Famiglia Fatebenefratelli, Damiano Rivolta, che ha affermato: “Tutti i collaboratori ricordano con affetto fra Giampietro, vero esempio della missione dei Fatebenefratelli verso i più bisognosi. Univa la concretezza di chi ha operato direttamente sui pazienti alle competenzerelazionali e manageriali acquisite nella sua carriera”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli