Decreto rimpatri, Leu: quando lo conosceremo valuteremo -2-

Pol/Bar

Roma, 4 ott. (askanews) - "Insomma sembra - ha sottolineato Palazzotto - che ci sia stata più l'esigenza di arrivare ad un annuncio, di costruire una replica a questa ossessione che è rappresentata dalla continua propaganda di Salvini piuttosto che misurarsi con il giusto peso e con l'attenzione che merita la questione immigrazione. A dire chiaramente che oggi i numeri ci dicono, senza ombra di smentita, che non siamo di fronte ad un'invasione, che è impossibile fermare un fenomeno strutturale ma che invece bisogna capire come governarlo per garantire sia i diritti alle persone che arrivano sia alle persone che accolgono".

"Ed è questa la sfida che questo governo - ha concluso l'esponente di Si - ha accettato quanto è nato nel segno della discontinuità rispetto al governo precedente che proprio su questo fenomeno ha fatto solo propaganda, facendo leva sulla paura e sulla ferocia".