Decreto sull'estensione del certificato verde: obbligo per PA, locali pubblici e sport

·1 minuto per la lettura
Decreto sul green pass 
Decreto sul green pass

Dopo il via libera del Consiglio dei Ministri, il decreto che riguarda l’estensione del green pass potrebbe entrare in vigore il 10 ottobre, il medesimo giorno in cui scatterà per il personale esterno della scuola e delle residenze per anziani: cosa prevede?

Decreto sul green pass

Il governo dovrebbe riunirsi già martedì 14 settembre per mettere a punto il provvedimento in vista della ipotetica cabina di regia di giovedì a cui seguirà un Cdm. Il certificato verde dovrebbe diventare obbligatorio in primis per i dipendenti della Pubblica Amministrazione: Renato Brunetta ha infatti annunciato una limitazione dello smart working con il ritorno in presenza dell’85% dei dipendenti.

L’estensione riguarderà con ogni probabilità anche i titolari e i dipendenti di bar e ristoranti, dove al momento l’obbligo è limitato ai clienti che consumano ai tavoli all’interno. Il ragionamento dovrebbe valere anche per tutti gli altri luoghi dove il green pass è già obbligatorio come palestre, piscine, circoli sportivi, cinema, teatri, sale concerti e sale da gioco.

Decreto sul green pass: sospesa decisione su aziende private

Rimane al momento sospesa la decisione sull’estensione dell’obbligo di green pass per le aziende private. Confindustria e i sindacati stanno infatti ancora discutendo soprattutto sul pagamento dei tamponi per i lavoratori non vaccinati. I prezzi calmierati non sono infatti ritenuti sufficienti per concedere il via libera a far ricadere l’onore sui dipendenti. D’altra parte lo Stato non sembra intenzionato a farsi carico del costo così come non sta facendo per altri settori.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli