Deejay morta: la madre al nipote, 'gioia mia, è impazzita ed è andata proprio fuori di testa'

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Patti (Messina), 3 set. (Adnkronos) – "E' andata proprio fuori di testa, gioia mia". Sono le parole di Carmela Trusso Cafarello, la madre di Viviana Parisi, la deejay di 43 anni morta lo scorso anno con il figlio Gioele di 4 anni, i cui corpi sono stati rinvenuti giorni dopo la loro scomparsa. Parlando con il nipote Agostino, senza sapere di essere intercettata, come apprende l'Adnkronos, la donna ricordava le vicissitudini di Viviana, i momenti di depressione, i due ricoveri in pronto soccorso, la “mania” di leggere la Bibbia ad alta voce (“… é andata proprio fuori di testa, gioia mia, proprio fuori di testa; poi, quando lei ha avuto questa crisi qua che è stata all'ospedale… anche se ha avuto un'altra ricaduta ed è finita di nuovo all'ospedale, perché poi pensava che magari il merito non le volesse bene, che la tradisse… ogni tanto cadeva… Daniele gli aveva proibito pure di leggere la Bibbia, gli ha detto guai a te… io te la tolgo, te la brucio, non leggere più la Bibbia…”). Ricorda al nipote, tra le lacrime, che la figlia "era dimagrita, non stava tanto bene, però lei si manifestava che stava bene gioia mia, …incomp… e poi non lo so… (piange) omissis…".

"C'è stato ‘sto lokdown e io forse ho trasmesso anche paura, poi dopo dalla scuola siamo rimasti tutti in casa, io sono sincera, io non mi affacciavo nemmeno più sul balcone, sono stata in malattia… perché pensavo che il virus fosse sopra la testa, mi mettevo nel letto, avevo paura, gioia mia, io sono sincera, forse ho trasmesso anche più ansia di quella che …incomp… che poi ho cercato di correggere, però molto probabilmente in quel momento era tanto fragile, che poi si è trovata qui chiusa in casa… omissis… é andata proprio fuori di testa, gioia mia, proprio fuori di testa; poi,quando lei ha avuto questa crisi qua che è stata all'ospedale, è stata due giorni dalla suocera a Messina, quando poi lei ha voluto… che si sentiva meglio rientrare a casa, la Polizia l'ha fermata e l'ha fatto un bel verbalone… omissis… ma Vivianetta poi si era ripresa comunque gioia mia… omissis… anche se ha avuto un'altra ricaduta ed è finita di nuovo all'ospedale, perché poi pensava che magari il merito non le volesse bene, che la tradisse, e cose… ma quello magari è un momento di manie che aveva che… incomp… ogni tanto cadeva… Daniele gli aveva proibito pure di leggere la Bibbia, gli ha detto guai a te… io te la tolgo, te la brucio, non leggere più la Bibbia". Come emerge da alcuni interrogatori Viviana, durante il lockdown, nonostante il divieto di uscire, si recava davanti alla chiesa di Venetico e si metteva a leggere ad alta voce la Bibbia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli