Delfin: l’impero di Del Vecchio diviso in otto, c’è Rocco Basilico

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 2 lug. (askanews) - L'apertura delle disposizioni testamentarie di Leonardo Del Vecchio, scomparso lo scorso 27 giugno, porta una novità all'interno di Delfin, la cassaforte che racchiude l'impero finanziario del fondatore di Luxottica che vale intorno ai 30 miliardi di euro.

Le quote in Delfin sono state ripartite in otto parti uguali. La vedova Nicoletta Zampillo avrà il 12,5%, così come - questa è la novità - una quota del 12,5% andrà a suo figlio Rocco Basilico, nato dal primo matrimonio con il finanziere Paolo Basilico, fondatore del gruppo Kairos. I sei figli di Del Vecchio - Claudio, Marisa, Paola, Leonardo Maria, Luca e Clemente - avranno anche loro il 12,5% ciascuno della holding.

Rocco Basilico, 32 anni, è Chief Wearables Officer e Head of Luxury House Brands di Luxottica. Il giovane manager è stato a capo del progetto con Meta per lo sviluppo degli smart glasses: lo scorso settembre è stato Basilico assieme a Mark Zuckerberg a presentare il lancio dei Ray-Ban Stories realizzati da Facebook-EssilorLuxottica.

Il consiglio di Delfin si riunirà a breve per recepire il nuovo assetto azionario e per prendere atto dell'integrazione dell'organo amministrativo a norma di statuto. Non sono state comunicate altre disposizioni testamentarie con effetti sulla governance della società. Del Vecchio era anche il presidente di Delfin. In pole c'è Francesco Milleri, l'AD di EssilorLuxottica che ha già preso il posto di Del Vecchio alla presidenza del colosso degli occhiali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli