A Delhi aria tossica dopo i fuochi d’artificio per il Diwali

·1 minuto per la lettura
featured 1535277
featured 1535277

Roma, 5 nov. (askanews) – Delhi, in India, si è risvegliata sotto una spessa coltre di smog tossico dopo i festeggiamenti con fuochi d’artificio durati tutta la notte per la festa di Diwali che si celebra in tutto il Paese.

In varie aree i livelli di particelle nocive PM 2.5 hanno superato la media di 400 sull’indice di qualità dell’aria. Una cifra di 15 volte superiore al limite giornaliero di sicurezza fissato dall’Organizzazione mondiale della sanità.

L’India aveva vietato la vendita di fuochi a Delhi e il governo locale aveva invitato gli abitanti a celebrare il Diwali senza, ma molti dei 20 milioni di residenti hanno aggirato il divieto e hanno continuato a spararli fino all’alba per l’annuale Festival dell

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli