Delitto Cerciello, la madre di Elder: "Fai come Amanda Knox"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Amanda Knox (Photo by: Peter Kramer/NBC/NBC Newswire/NBCUniversal via Getty Images)
Amanda Knox (Photo by: Peter Kramer/NBC/NBC Newswire/NBCUniversal via Getty Images)

"Conosci la storia di Amanda Knox? Fu rilasciata dal carcere dopo un paio di processi qui e alla fine ha scritto un libro con un contratto di pubblicazione da quattro milioni di dollari", così la mamma di Elder Finnegan Lee, il 20enne sotto processo per l’omicidio del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega, avrebbe incentivato il figlio a non arrendersi.

GUARDA ANCHE: Carabiniere ucciso a Roma, confessano i due americani: arrestati

Le intercettazioni risalgono al 5 settembre 2019, durante il primo colloquio tra i due, a un mese di distanza dalla morte dell’agente. Il giovane californiano, che si trova in carcere al Regina Coeli insieme al complice Christian Natale Hjorth, ha detto alla madre di non conoscere il caso Amanda Knox.

LEGGI ANCHE: Omicidio Cerciello, "Elder tentò suicidio nel 2018"

La donna, secondo quanto riportato da Il Messaggero, ha proseguito il discorso: "Aveva vissuto per un po' a Perugia, era una studentessa americana che faceva uno scambio universitario, e aveva una coinquilina che era inglese, una ragazza. E poi era implicato un ragazzo, credo fosse italiano ma mi sembra ci fosse anche africano e dicono che erano tutti coinvolti in un una specie di gioco sessuale andato male, con un coltello, e la ragazza inglese era stata accoltellata".

GUARDA ANCHE: Lacrime e accuse di Amanda Knox: Guede uccise Meredith

La madre consiglia Elder di impiegare il proprio tempo a scrivere un diario, che un giorno potrebbe regalargli una bella fortuna. Il ragazzo torna poi a parlare dell'omicidio: "Non è stata colpa mia. La mia vita è stata tutta una sfortuna. A notte fonda, senza mostrare un distintivo, senza fare nulla per qualificarsi come poliziotto".