Deliveroo, nuova funzione sulla app per donare cibo a bisognosi

·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 14 ott. (askanews) - Ordinare qualcosa di buono e donare a chi ha più bisogno. Da oggi, su Deliveroo, è possibile farlo. Nell'ambito dell'iniziativa globale "Full Life", per il supporto ai territori e alle comunità nelle quali opera, la piattaforma leader dell'online food delivery ha deciso, anche quest'anno, di supportare la Croce Rossa Italiana per il sostegno alimentare alle persone e alle famiglie più in difficoltà.

Grazie ad un accordo firmato dal General Manager di Deliveroo Italia, Matteo Sarzana, e dal Presidente Nazionale dell'Associazione della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca, Deliveroo sostiene direttamente la CRI e dà la possibilità ai propri clienti di fare la propria parte per donare prodotti alimentari e beni di prima necessità a chi ne ha più bisogno. La novità di quest'anno è lo sviluppo di una nuova funzione tecnologica attiva da pochi giorni e che sta già incontrando la sensibilità e la generosità di molti consumatori: questo nuovo strumento permette, al momento del pagamento, di arrotondare il conto e donare la differenza direttamente alla CRI.

"Siamo orgogliosi di sostenere, anche quest'anno, Croce Rossa Italiana con una partnership a 360 gradi" ha detto Matteo Sarzana, General Manager Deliveroo Italia, che ha aggiunto: "Faremo la nostra parte, come azienda che opera con responsabilità nel settore del cibo, sostenendo direttamente la CRI e dando la possibilità anche ai consumatori che utilizzano la piattaforma di fare altrettanto, attraverso una funzione innovativa che abbiamo sviluppato per l'occasione e che permette di raccogliere con facilità tante micro donazioni. Deliveroo è un'opportunità per consumatori, ristoratori e rider, ma durante la pandemia tante persone sono rimaste indietro e hanno bisogno dell'aiuto di tutti: insieme alla Croce Rossa Italiana vogliamo essere al loro fianco distribuendo pacchi alimentari, beni di prima necessità e aiutarli a ripartire". "Vogliamo continuare ad investire in Italia, e vogliamo farlo in modo responsabile e inclusivo, supportando i territori e le comunità nelle quali operiamo. Questo progetto con Croce Rossa Italiana è un tassello fondamentale di questo impegno" ha concluso Sarzana.

"L'emergenza Covid-19 ha consentito la creazione di collaborazioni e sostegni virtuosi tra realtà solo apparentemente distanti. I nostri oltre 150.000 Volontari che hanno operato sul campo, senza sosta, per dare risposta ad ogni necessità e fragilità, sono stati accompagnati da aziende leader come Deliveroo che, dal canto loro, hanno voluto fare la loro parte. Non a caso questo periodo è stato ribattezzato - sottolinea Francesco Rocca, Presidente della Croce Rossa Italiana - 'Il tempo della gentilezza'. Ma non è ancora finito e siamo grati a Deliveroo, così come a tutti i nostri supporter, per continuare a costruirlo insieme a noi, giorno dopo giorno. Perché le sfide sono ancora tante e le famiglie in difficoltà aumentano. Durante il lockdown abbiamo familiarizzato con i tanti rider che consegnavano i pasti, spesso unico segno di vita in città deserte. Oggi, attraverso l'iniziativa di Deliveroo, diventano simbolo di solidarietà. Tutto questo ci consente di essere ancora di più 'Un'Italia che Aiuta".

Nell'ambito dell'accordo, sono previste anche attività di volontariato aziendale che coinvolgeranno direttamente i dipendenti impiegati negli uffici italiani di Deliveroo, a Milano e Roma, che affiancheranno gli operatori e volontari di Croce Rossa Italiana.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli