Della Vedova: con regole attuali elezioni falsate e oligarchiche

Pol-Afe

Roma, 10 ago. (askanews) - "Se andasse davvero al voto in tempi brevi e con le regole attuali, non sarebbero elezioni democratiche ma oligarchiche. Solo cinque partiti avrebbero accesso sicuro al voto: Lega, M5s, Pd, Fi e Fdi. Tutti gli altri avrebbero di fronte una raccolta firme estiva impraticabile senza uno stuolo di consiglieri comunali. Una disparità di trattamento tale da pregiudicare la regolarità costituzionale delle elezioni: così non c'è parità di accesso". Lo afferma Benedetto Della Vedova, segretario di Più Europa, in un'intervista a IlSicilia.it.

"E comunque, anche a firme raccolte - prosegue il segretario di Più Europa - sarebbe impossibile, per chi non sia titolare di una esenzione dalla raccolta firme come i 5 oligarchi, stare in una coalizione. Allo stato dei fatti, ad esempio, +Europa che alle elezioni europee è stato il sesto partito italiano e ha superato il 3% dei voti, ha come unica possibilità quella della presentazione da sola, sia sul proporzionale che sulla quota maggioritaria. Mi appello - conclude Della Vedova - a tutti i democratici di qualunque schieramento e in qualunque ruolo: così le elezioni sarebbero falsate!".