Della Vedova: elezioni Comites, non contrario a rinvio di qualche mese

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 23 giu. (askanews) - Il Governo non è contrario all'ipotesi di rinviare l'elezione dei comitati per gli italiani all'estero attualmente prevista il 3 dicembre. Così sottosegretario agli Affari esteri e alla Cooperazione internazionale, Benedetto Della Vedova, ha risposto, dinanzi al Comitato permanente sugli italiani nel mondo e la promozione del sistema Paese sui problemi registrati nella rete consolare in tempo di pandemia.

"Proprio nella consapevolezza di variegata e mutata presenza all'estero che fondamentali elezioni per rinnovo dei comitati previsto per 3 dicembre 2021 già da mesi la Farnesina sta organizzando il necessario. Noi - ha detto Della Vedova - stiamo lavorando per la data del 3 dicembre e riteniamo che non stia al governo intervenire in un procedimento elettorale che è già avviato. Certo, se il Parlamento, per le relazioni che ha stabilito, dovesse intervenire con una propria risoluzione o richiesta largamente maggioritaria perché si dovesse ritenere che un rinvio ulteriore di qualche mese possa portare a evitare situazioni di difficioltà e evitare di poi trovarsi in una situazione in cui partano recriminazioni o dispiaceri, naturlamente il Governo sarà prontissimo a considerare un avviso del Parlamento sul tema della data, ovviamente tenendo conto che io rimarrei a favore di in una finestra che consideri qualch" mese, non oltre".

La Farnesina è comunque impegnata, in vista delle elezioni del 3 dicembre e della loro indizione del 3 settembre, a "fare il possibile per rendere il Comites più visibile presso le nostre comunità e ottenere la massima partecipazione".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli