Della Vedova a Renzi: referendum decisivo, no ad abbinamento

Rea

Roma, 18 giu. (askanews) - "All'opposto di Renzi penso che il referendum costituzionale non solo sia tutt'altro che insignificante, ma sia decisivo e pericoloso per gli equilibri costituzionali. Il taglio brutale imposto dalla furia antipolitica dei grillini, accettata infine anche da PD e IV, lascer Camere monche in un sistema a bicameralismo perfetto (o ripetitivo)". Lo dichiara il segretario di Pi Europa, Benedetto Della Vedova.

"Interi territori perderanno rappresentanza nell'unica Camera destinata ad essere davvero rilevante, il Senato. Per questo, chiediamo al Governo e alla maggioranza di scongiurare l'abbinamento tra voto referendario ed elezioni regionali. Lo chiediamo in particolare a Renzi e a Italia Viva: una vera campagna elettorale su referendum consentir anche di aprire una discussione pubblica, dove noi potremo illustrare le ragioni del nostro 'NO' e Renzi potr chiedere di votare 'SI' spiegando che poi sar necessario (pensa sia anche possibile?) ri-cambiare subito la Costituzione e potr proporre l'elezione diretta del premier. Un referendum senza discussione pubblica - conclude Della Vedova - dar soltanto ai grillini la possibilit di celebrare fuori tempo la loro vittoria contro la politica".