Delmastro (FdI): Algeria ci ruba il mare e il Governo non dice niente

Cro-Mpd

Roma, 1 feb. (askanews) - "Il Presidente della Repubblica d'Algeria, con proprio decreto, ha costituito una zona economica esclusiva al largo delle coste algerine, con una nuova definizione dei confini marittimi che interessa le acque internazionali antistanti i Comuni italiani di Sant' Antioco, Carloforte, Portovesme, Oristano, Bosa e Alghero. Il Decreto algerino non ha visto la minima opposizione da parte del Governo Italiano nonostante l'azione in questione interessi, oltre la pesca e l'acquacoltura o la generica valorizzazione e protezione del mare, anche lo sfruttamento delle risorse energetiche. Fratelli d'Italia resta l'ultimo baluardo a difesa dell'interesse nazionale contro le politiche rinunciatarie e accomodanti di Partito Democratico e Movimento Cinque Stelle. Ho già depositato apposita interrogazione parlamentare. Il Governo si svegli dal 'sonno degli ingiusti' e tuteli l'interesse e la sovranità nazionale. Non possiamo continuare ad essere percepiti come uno Stato aggredibile da chiunque nelle sue frontiere, nella sua sovranità e nelle sue zone di rilevanza economica". È quanto dichiara in una nota Andrea Delmastro delle Vedove, Capogruppo di Fratelli d'Italia in Commissione Affari Esteri alla Camera.