Demi Lovato: "Ho avuto tre ictus e un infarto dopo overdose"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Tre ictus e un infarto dopo un'overdose di droga nel 2018. A rivelarlo è Demi Lovato. Lo riferisce il sito della Bbc. "I miei medici hanno detto che sarei potuta morire nel giro di 5 o 10 minuti", ha spiegato la cantante, raccontando del suo ricovero in ospedale avvenuto il 24 luglio 2018. E ha aggiunto che quegli episodi le hanno "lasciato danni cerebrali dei quali sento ancora gli effetti", tra cui l'offuscamento della vista che le impedisce di guidare la macchina e le rende difficile leggere. "Non guido l'automobile perché ho punti ciechi nella mia vista", ha detto la Lovato ai giornalisti, presentando il trailer di 'Dancing with the Devil', un documentario che parla di salute mentale e dipendenze e che arriverà a marzo su YouTube.

"Per molto tempo ho avuto serie difficoltà a leggere. È stato un grosso problema cercare di leggere un libro, perché la mia vista era così sfocata", ha raccontato la pop star che spiegato di avere fatto questo documentario "per aiutare le persone che si sono trovate nella mia stessa situazione". "Volevo mettere le cose in chiaro e volevo rivelare tutto ai miei fan", ha sottolineato Lovato che ha esordito da bambina nel programma 'Barney and Friends' e ha raggiunto la popolarità da adolescente su Disney Channel recitando nella sua popolarissima serie 'Camp Rock', prima di lanciarsi in una carriera musicale da solista di successo. Nel trailer del doc la popstar dice: "Ho avuto molte vite, come un gatto. Sono alla mia nona vita".