Dengue, è allarme anche nelle Filippine: “I morti sono 662”

dengue filippine

Dopo l’allarme del Bangladesh, anche nelle Filippine il ministero della Sanità avvisa la popolazione sulla situazione: si parla di un’epidemia nazionale di Dengue. Infatti, dallo scorso luglio i casi registrati sarebbero ben 98% in più dell’anno precedente. Manila ha dichiarato l’allerta nazionale, mentre almeno 622 persone hanno perso la vita colpite dal virus. Sono questi i dati riportati dalla BBC. Vediamo ora quali sono i sintomi che comporta questa particolare malattia.

Dengue, allarme nelle Filippine: sintomi

Poco tempo prima era stato colpito il Bangldesh, dove almeno 13.600 persone erano state colpite dal Dengue nel corso del 2019. Ora tocca, invece, alle Filippine, dove sono stati registrati solo a luglio 146 mila casi. La malattia del dengue provoca una febbre molto simile alla normale influenza, ma è associata a mal di testa testa penetrante, dolori muscolari e articolari, febbre ed eruzioni cutanee su tutto il corpo. Negli ultimi giorni la febbre da zanzare è stata diagnosticata ad oltre mille persone, molte delle quali sono bambini. Secondo l’OMS, inoltre, ogni anno in tutto il mondo sono alcuni milioni le persone infettate. Di queste 500 mila sviluppano sintomi gravi da curare in ambito ospedaliero, mentre 12.500 circa muoiono.

Le cure

L’Asia è colpita dalla malattia del dengue per la quale in Bangladesh ha richiesto all’OMS assistenza tecnica. Alcune varietà di malaria multi-farmaco-resistenti, infine, si starebbero diffondendo in alcuni paesi asiatici: Thailandia, Cambogia, Laos e Vietnam. I ricercatori, invece, hanno constatato che il farmaco utilizzato per curare questo tipo di malattia è ormai inefficace: si tratta del diidroartemisinina-piperachina (DHA-PPQ).