Denise Pipitone: approvata la commissione d'inchiesta

·1 minuto per la lettura
Denise Pipitone: approvata la commissione d'inchiesta
Denise Pipitone: approvata la commissione d'inchiesta

Denise Pipitone, approvata la commissione d’inchiesta sulla sua scomparsa avvenuta l’1 settembre 2004, quando fu vista per l’ultima volta a Mazara del Vallo, Trapani.

Denise Pipitone, approvata la commissione d’inchiesta

Una bella notizia per il caso Pipitone, annunciata dal presidente della Commissione Affari costituzionali della Camera Giuseppe Brescia con un post su Facebook. Il provvedimento verrà trasmesso all’aula della Camera dei deputati, la conferenza dei capigruppo dovrà quindi calendarizzarlo.

Caso Denise Pipitone, approvata la commissione d’inchiesta: Piera Maggio sollevata

La madre di Denise Pipitone, Piera Maggio, si è detta sollevata e speranzosa per questo passo avanti nel caso che riguarda la scomparsa della figlia. “Mi accende nuovamente una luce di speranza, sono contenta, ringrazio tutti i politici, tutti coloro che insieme a noi vogliono capire”, ha dichiarato.

Commissione d’inchiesta per Denise Pipitone: deputata M5S come relatrice

Relatrice della commissione d’inchiesta, la deputata M5S Elisa Tripodi: “Oggi, in Commissione Affari Costituzionali, si è votato il mandato al relatore con l’obiettivo di arrivare presto in Aula per l’approvazione del testo”, ha detto Tripodi, “Come relatrice del provvedimento voglio sottolineare che l’istituzione di questa commissione, serve a far luce su una vicenda che ha scosso tutta l’Italia per 17 anni, sulle presunte lacune e le zone d’ombra che ancora persistono e per restituire un quadro chiaro alla famiglia di Denise, che aspetta la verità sulla scomparsa della bambina da troppi anni”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli