Denise Pipitone, l’autore della lettera: “La sentivo urlare da una macchina”

·2 minuto per la lettura
Denise Pipitone autore lettera
Denise Pipitone autore lettera

L’autore della lettera anonima che ha asserito di “sapere tutta la verità” sulla scomparsa di Denise Pipitone sarebbe uscito allo scoperto e avrebbe confermato quanto già scritto nella missiva. Stando al quotidiano Livesicilia avrebbe già incontrato l’avvocato di Piera Maggio Giacomo Frazzitta che però non ha ancora confermato.

Denise Pipitone, autore della lettera: “La bimba piangeva”

La bambina piangeva e gridava mamma, mamma!. E’ quanto avrebbe l’uomo dopo aver già spiegato nella lettera di aver visto la bambina su un’auto in compagnia di tre persone intorno all’orario in cui è scomparsa. Costui si sarebbe già incontrato con il legale della famiglia di Denise in gran segreto accogliendo l’appello di farsi vivo e fornire ulteriori elementi che possono essere utili alle indagini. Si tratterebbe di un uomo, oggi residente in un paese del trapanese, che all’epoca della sparizine di Denise abitava a Mazara Del Vallo. La sua decisione di metterci la faccia e darsi un nome e un volto è un enorme passo in avanti, perché le sue parole contengono dettagli importanti di cui gli investigatori stanno verificando la veridicità.

Denise Pipitone, autore della lettera: “So tutta la veità”

L’uomo ha infatti sostenuto di “sapere tutta la verità” da diciassette anni ma di non aver mai parlato per paura. Secondo quanto scritto nella missiva avrebbe infatti assistito alla scena successiva al rapimento. Mentre era a bordo della sua macchina avrebbe infatti incontrato quella su cui viaggiava Denise e, tenendo il finestrino abbassato, avrebbe sentito tutto compresi i suoi lamenti e le sue chiamate alla mamma. In tutti questi anni, si deduce, potrebbe aver avuto paura forse perché conosceva una o più persone presenti all’interno della vettura, che secondo gli inquirenti potrebbero essere riconducibili al contesto familiare su cui si è finora indagato.

Denise Pipitone, autore lettera in Procura?

Si tratta di particolari ritenuti credibili già contenuti nel vecchio fascicolo dell’inchiesta, passati però in secondo piano e fuori dal circuito mediatico. Il prossimo passo sarà ora quello di testimoniare tutto ciò che ha visto alla Procura di Marsala, che dopo anni ha riaperto le indagini sul caso. La nuova inchiesta vede indagata Anna Corona, l’ex moglie del padre naturale di Denise Pipitone, di cui è già stata perquisita l’abitazione in cui viveva all’epoca dei fatti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli