Denise Pipitone, parla la rom: "Ora vi dico tutto"

·3 minuto per la lettura
Denise Pipitone nel 2004
Denise Pipitone nel 2004

Continua ad arricchirsi di nuovi elementi e di colpi di scena la vicenda di Denise Pipitone, la bambina scomparsa da Mazara Del Vallo nel 2004. Durante la trasmissione di Rai3 "Chi l’ha visto" la donna rom associata al famoso video di Milano in cui sarebbe stata ripresa insieme alla piccola subito dopo la scomparsa, ha deciso di parlare e di dire la sua verità. Ecco cosa ha raccontato.

Dopo le numerose segnalazioni emerse nelle ultime settimane, la pista dei rom sembra tornare a far discutere: Denise, un mese dopo il suo rapimento, fu avvistata a Milano da Felice Grieco. L’ex guardia giurata nell’ottobre del 2004 riprese con il suo telefonino la scena di una donna nomade assieme a una bambina chiamata dalla stessa “Danàs”. 

VIDEO - Caso Denise, a "Chi l'ha visto?" parla la donna rom

Un profilo, quello della rom, che ha sollevato numerosi interrogativi sul caso, soprattutto dopo l’ultima segnalazione di Mariana, la ragazza che ha affermato con certezza di aver riconosciuto la donna misteriosa in un campo rom.

La produzione di “Chi l’ha visto?” ha così deciso di mettersi in contatto con lei. Si chiama Silvana è macedone e dice di non credere a tutto ciò che viene detto sul suo conto: “io non sono la signora non c’entro niente con questa vicenda. Mi vergogno a uscire di fuori adesso perché la gente chissà che pensa, io non sono questa persona qui. Devono vergognarsi di quello che dicono e lo devono fare anche per la mamma. Mi hanno fatto stare male, sto in depressione non dormo da 8 giorni".

Nel corso della puntata di mercoledì 16 giugno, sono state mostrate delle foto della stessa donna negli anni precedenti: in uno scatto del 2004 la rom appare visibilmente diversa rispetto alla nomade di Milano. Inoltre, Silvana avrebbe un segno molto evidente sulla fronte, tratto distintivo che non viene notato sul volto dell’altra donna.

Nel corso della trasmissione vengono smentiti anche i riferimenti cronologici suggeriti dal racconto di Mariana. La donna dimostra attraverso multe e fatture di non essere mai stata in Francia: “Io nel 2018 non sono mai stata a Parigi, sono stata qui a Rovato. Mi hanno fermato i vigili mi hanno fatto il verbale perché non avevo la patente". Infine, avverte: “Chi si mette a dire delle menzogne, e pubblica di nuovo le mie foto io li denuncio".

In collegamento, la mamma di Denise, Piera Maggio, ha reagito così: "capisco la buona volontà e la buona fede ma un po’ di rispetto per la famiglia”. Poi il commento alla segnalazione dell’ex pm Maria Angioni anch’essa rivelatasi errata: “Io non posso sentire che Denise è viva e io sarei anche nonna. Va bene fare delle segnalazioni ma prima bisogna fare dei controlli, soprattutto se a parlare è una persona come la Angioni. Io credo nella sua buona fede, ma non è facile sentire queste cose per noi".

GUARDA ANCHE - Denise Pipitone, l'ex pm: "E' viva e ha una figlia"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli