Denuncia contro Salvini: “L’immagine di Silvia Benaglia manipolata”

denuncia salvini

Migliaia di messaggi, offese e minacce nel giro di poche ore all’indirizzo di Silvia Benaglia, assessore del Comune di Pianora. La donna ha quindi deciso di rivolgersi all’avvocato Cathy La Torre la quale ha annunciato che citerà in giudizio Matteo Salvini, leader della Lega, e Lucia Borgonzoni, candidata per il Carroccio alle elezioni regionali in Emilia Romagna. “Sono spaventata, la mia famiglia è preoccupata – ha detto benaglia -. Non ho fatto nient’altro che andare a una manifestazione di piazza“.

Denuncia contro Salvini

Insulti e minacce ai danni di Siliva Benaglia sarebbero partiti proprio a seguito della sua partecipazione, lo scorso giovedì all’iniziativa delle sardine in piazza Maggiore. La donna è stata fotografata sorridente insieme a due amiche e proprio quello scatto è finito al centro di un post polemico proprio di Matteo Salvini: “Se gratti il sardino, trovi il piddino” aveva scritto il leader della Lega. Benaglia si è quindi rivolta a un avvocato il quale ha deciso di rivolgersi ai magistrati: “Una fake news visto che Benaglia non è iscritta al Pd“.

“Una manipolazione”

Chiediamo a un giudice di esprimersi sulla legittimità di un’operazione simile – ha detto l’avvocato La Torre -. Può l’immagine di una persona essere presa, manipolata, accostata a una frase pronunciata in un altro contesto e poi usata come propaganda elettorale che viene vista da 10 milioni di persone?” ha detto poi il legale in riferimento ad un post precedente in cui la Benaglia parlava di “Delinquenti prestati alla politica“. A tal proposito il legale ha specificato: “Quella frase non era riferita nè a Borgonzoni né a Salvini“.