Denunciata la coppia di ragazzi che voleva andare in vacanza a Madrid

Annarita Incerti

Niente albergo ma la ferma intenzione di partire lo stesso da Parma per la vacanza a Madrid, dimenticandosi dei divieti imposti in 5 province dell'Emilia Romagna per combattere l'emergenza coronavirus.

La coppia, un ragazzo e una ragazza, 25 e 20 anni , è stata trovata dai carabinieri della Compagnia di Borgo Panigale, impegnati nei controlli, in auto in una zona isolata tra Calderara di Reno e Borgo Panigale, nei pressi dell'Aeroporto Marconi di Bologna.

L'intenzione dei due era di passare la notte in auto per poi, la mattina seguente, eludere i controlli, raggiungere lo scalo, lasciare la macchina in qualche parcheggio servito da navetta, e poi partire per la desiderata vacanza.

Sono stati invece denunciati per violazione dell'articolo 650 del codice penale, per inosservanza di provvedimento dell'autorità pubblica, e rispediti a casa, in attesa di comparire in tribunale.

"I viaggi di piacere", ricordano i carabinieri, "non sono contemplati nel decreto che invita a limitare al massimo gli spostamenti nelle aree interessate: occorre, se fermati per controlli, fare una autocertifcazione che attesti lo stato di necessità, per motivi di salute o comprovate esigenze lavorative. E se si afferma il falso, ci saranno conseguenze".