Denunciato per atti osceni in luogo pubblico

·1 minuto per la lettura
Polizia
Polizia

Domenica 27 Dicembre, di sera, sul treno Napoli-Roma, un uomo si è masturbato davanti ad una ragazza ed è stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico. I passeggeri hanno avvisato il capotreno, che ha immediatamente richiesto l’intervento della PolFer.

Si masturba sul treno

La ragazza era assorta nei suoi pensieri e ascoltava la musica con le cuffiette, quando ha alzato lo sguardo e si è trovata davanti un ragazzo che, dopo essersi abbassato i pantaloni, si stava masturbando. Si tratta di un ragazzo italiano di 28 anni, che è stato denunciato dalla Polizia Ferroviaria di Roma Termini per atti osceni. I viaggiatori hanno immediatamente avvisato il capotreno, che ha richiesto l’intervento della Polizia. Gli agenti lo hanno individuato e denunciato una volta arrivato allo scalo ferroviario romano. Gli agenti hanno svolto diversi servizi durante il periodo delle feste e hanno avuto davvero tanto lavoro da svolgere.

Oltre a fermare il molestatore sul treno Napoli-Roma, hanno arrestato un cittadino georgiano di 43 anni nella giornata di Natale. L’arresto è avvenuto durante i controlli delle autocertificazioni dei viaggiatori, per inottemperanza al divieto di ritorno in Italia a seguito dell’allontanamento dal territorio nazionale emesso lo scorso anno dalla questura di Roma. L’uomo è stato processato per direttissima ed è stato condannato a cinque mesi di reclusione. I poliziotti del Posto Polfer di Colleferro, in collaborazione con il personale del locale Commissariato, hanno arrestato una donna italiana per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.