**Depistaggio Borsellino: requisitoria pm, 'illegalità contrassegnava i giri dei poliziotti'**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Caltanissetta, 27 apr. (Adnkronos) – "L'illegalita contrassegnava i giri" dei poliziotti imputati "e, in particolar modo l'evento del 9 marzo 1995, nella sua complessità, a partire dalla telefonata 'Non me la sento più' di Scarantino. E' uno straordinario riscontro al coinvolgimento di Mario Bo e di Fabrizio Mattei all'indottrinamento di Vincenzo Scarantino che parte da Pianosa e va avanti…". Con queste parole il pm Stefano Luciani ha concluso l'udienza di oggi dedicata ancora alla lunga requisitoria nel processo sul depistaggio sulla strage di via D'Amelio. Imputati sono tre poliziotti, Mario Bo, Fabrizio Mattei e Michele Ribaudo, accusati di calunnia in concorso aggravato dall'avere favorito Cosa nostra. Il processo è stato rinviato al prossimo 10 maggio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli