Depp non vestirà più i panni del mago oscuro Gellert Grindelwald: la rabbia dell'attore

·2 minuto per la lettura
johnny depp animali fantastici
johnny depp animali fantastici

Brutte notizie per i fan di Johnny Depp: la Warner Bros ha deciso di farlo fuori da Animali fantastici. L’attore, dopo essere stato gentilmente accompagnato alla porta, si è lasciato andare ad uno sfogo dal sapore amaro. Lo studio si è espresso in merito e ha confermato la sua ‘cacciata’.

Johnny Depp fuori da Animali fantastici

Periodo molto delicato per Johnny Depp. Oltre alla diatriba con l’ex moglie Amber Heard, l’attore è stato fatto fuori dal cast di Animali fantastici. Ad annunciare la ‘cacciata’ è lo stesso divo con una lettera pubblicata sul suo profilo Instagram. Johnny ha spiegato che è stato costretto a lasciare il ruolo del mago oscuro Gellert Grindelwald. La motivazione è presto detta: dopo la sua sconfitta in tribunale nel caso di diffamazione contro il tabloid The Sun, la Warner Bros gli ha chiesto le dimissioni. Depp ha dichiarato:

“Desidero farvi sapere che mi è stato chiesto di dimettermi dalla Warner Bros dal mio ruolo di Grindelwald in ‘Animali fantastici’ e ho deciso di rispettare e accettare quella richiesta. Il giudizio surreale del tribunale del Regno Unito non cambierà la mia lotta per dire la verità e confermo che ho intenzione di fare appello. La mia determinazione rimane forte e intendo dimostrare che le accuse contro di me sono false. La mia vita e la mia carriera non saranno definite da questo momento”.

Johnny aveva trascinato in tribunale il The Sun con l’accusa di diffamazione, per un articolo del 2018 in cui veniva definito “picchiatore della moglie“.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Johnny Depp (@johnnydepp) in data: 6 Nov 2020 alle ore 8:15 PST

I giudici, dopo aver analizzato con attenzione il caso, hanno decretato che “non è diffamazione chiamarlo ‘picchiatore di mogli'” perché le accuse mosse da Amber Heard sono sostanzialmente vere. Depp, nonostante la sentenza negativa, ha promesso che porterà avanti questa battaglia.

Nel frattempo, la Warner Bros conferma la sua ‘cacciata’ da Animali fantastici: “Ringraziamo Johnny per il suo lavoro sui film fino ad oggi”.