Derby dell'Inter, poker in rimonta ai danni del Milan

Il derby di Milano si tinge di nerazzurro, con l'incredibile vittoria in rimonta per 4-2 dell'Inter ai danni del Milan. Decidono i gol nella ripresa di Brozovic, Vecino, de Vrij e Lukaku, che ribaltano il doppio vantaggio rossonero del primo tempo firmato Rebic e Ibrahimovic.

Successo preziosissimo per la squadra di Conte, che riaggancia la vetta della classifica alla pari della Juve, rispondendo anche alla Lazio in attesa del big match della prossima settimana proprio in casa dei biancocelesti. Ko amarissimo per la squadra di Pioli, che sciupa un doppio vantaggio, colpisce due legni (uno clamoroso nel finale che poteva valere il 3-3) e dal possibile sesto posto in classifica resta al decimo alla pari di Parma e Cagliari.

Partenza arrembante da parte dei rossoneri, che nel giro di pochi minuti si presentano piu' volte dalle parti di Padelli, spaventandolo piu' volte in particolare all'8', quando Calhanoglu colpisce un clamoroso palo con un destro da fuori. I nerazzurri sembrano far fatica a costruire gioco e mettono fuori la testa intorno al 19', quando Godin prende il tempo a tutti su corner di Sanchez mettendo a lato di pochissimo.

La chance più grande, però, la squadra di Conte ce l'ha al 24' con Vecino non riesce a battere Donnarumma da posizione invitante. Il Milan continua a fare la partita e al 40' passa meritatamente in vantaggio: Ibrahimovic fa la sponda per Rebic, de Vrij e Padelli bucano l'intervento e il croato non deve far altro che appoggiare in rete l'1-0 milanista. Prima dell'intervallo c'è spazio addirittura anche per il raddoppio della squadra di Pioli, con Ibrahimovic che spinge in rete di testa un corner sporcato da Kessie. Ad inizio ripresa e' rabbiosa la reazione dell'Inter, che in meno di due minuti si rimette incredibilmente in corsa con i gol di Brozovic e Vecino, cambiando completamente le sorti di un match che sembrava già scritto.

Il Milan prova a rialzare la testa e sembra riuscirci con pazienza, ma al 70' i nerazzurri colpiscono ancora ribaltando incredibilmente un derby pazzesco: corner di Candreva e testa di De Vrij che manda in estasi la San Siro interista. Il diavolo e' tramortito e non riesce più a venir fuori, alla squadra di Conte riesce tutto più facile e all'80' Eriksen va a centimetri dal chiuderla, inventandosi una punizione da distanza siderale che si stampa sull'incrocio dei pali. Nel finale gli assalti del Milan stavano per portare al 3-3 di Ibrahimovic, sfortunatissimo nel colpire un palo clamoroso su cross di Paqueta, poi ci pensa Lukaku a chiudere i conti con un colpo di testa che vale il definitivo 4-2.