"Deridono i cinesi". Scotti e Hunziker accusati di razzismo negli Usa. Lei chiede scusa

Silvia Renda
·Collaboratrice Social News
·1 minuto per la lettura
(Photo: Striscia la notizia)
(Photo: Striscia la notizia)

Michelle Hunziker e Gerry Scotti fanno razzismo sui cinesi”. L’accusa arriva dagli Stati Uniti, dalla pagina Instagram “Diet Prada” che conta 2,7milioni di follower. Il profilo segnala spesso episodi di razzismo da ogni parte del mondo e questa volta a finire nel mirino sono stati i conduttori di Striscia la notizia.

Nella foto pubblicata sul social, Scotti e Hunziker si tirano gli angoli degli occhi e ridono. “Lunedì sera il tg satirico italiano ha mandato in onda un servizio sulla sede Rai a Pechino” si legge nella didascali, “Gerry Scotti, ex membro del Parlamento italiano, e Michelle Hunziker, un’attrice e un modella italosvizzera, hanno iniziato a deridere la pronuncia del popolo cinese della lettera R, chiamando la rete ‘Lai’ invece di ‘Rai’. Hanno quindi proceduto a tirare gli angoli degli occhi come si fa nei gesti razzisti destinati a fare la caricatura delle caratteristiche asiatiche. A un certo punto, con gli occhi pizzicati, la Hunziker ha parlato in ‘gibberish’. La trasmissione è stata vista da 4.662.000 di telespettatori e va in onda su Canale 5, rete del gruppo Mediaset di destra e di proprietà dell’ex primo ministro Silvio Berlusconi”.

La pagina ha taggato il profilo Instagram dei due conduttori e nelle storie Instagram è arrivata la replica di Hunziker. “Non era mia intenzione ferire la sensibilità della cultura cinese, amo tutte le culture” ha dichiarato “Sono contro ogni tipo di razzismo, di violenza e di discriminazione. Mi rendo conto che posso aver urtato la sensibilità di qualcuno e per questo chiedo umilmente scusa”.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.