Derise baby tifoso del Cosenza, la conduttrice: “E' stata una battuta infelice”

Conduttrice veneta deride bambino tifoso del Cosenza: scoppia la polemica (Screen Fb)
Conduttrice veneta deride bambino tifoso del Cosenza: scoppia la polemica (Screen Fb)

“E’ stata un battuta infelice che potevo evitare”. Inizia così il messaggio di scuse di Sara Pinna, la conduttrice veneta che ha deriso il piccolo tifoso del Cosenza al termine della partita che ha visto i calabresi battere per 2-0 il Vicenza, decretando la retrocessione dei veneti in serie C.

LEGGI ANCHE Conduttrice veneta deride bambino tifoso del Cosenza: scoppia la polemica

La giornalista era in collegamento con un inviato che si trovava davanti allo stadio dove si sono disputati i playout di serie B. Un bambino, intervenuto con il padre ai microfoni dell’emittente veneta, incalzato dal genitore aveva commentato la vittoria con la frase “Lupi si nasce”, riferendosi allo stemma della squadra. Pinna dallo studio aveva risposto: "Ma gatti si diventa, tanto verrete tutti in pianura a cercare lavoro". La sua uscita aveva sollevato una bufera sui social, soprattutto dopo la replica del padre del piccolo tifoso che aveva deciso di scrivere un post su Facebook definendo la conduttrice “ignorante” e piena di “pregiudizi”.

LEGGI ANCHE: Bimbo guida motoscafo ad alta velocità: video virale sui social, ma è polemica

"Ribadisco le mie scuse al bambino, alla sua famiglia, ai tifosi del Cosenza e a tutti coloro che si sono sentiti offesi per una frase sbagliata che non rispecchia in alcun modo il mio pensiero e la mia sensibilità", ha scritto la giornalista sui canali social dell’emittente Tva.

Io stessa sono di origini sarde, in Veneto per lavoro dei miei genitori, quindi non vi erano in me le intenzioni maligne che mi vengono attribuite dai numerosi commenti sui canali social, molti dei quali hanno oltrepassato ogni limite di decenza e di legge, ma di questo si occuperà nelle sedi opportune la magistratura”, ha tenuto a precisare la giornalista.

LEGGI ANCHE: Simona Izzo posta la foto di nozze tra la nipote e Luca Argentero: bufera sui social

L'emittente a sua volta ha commentato l'accaduto che è diventato un vero e proprio caso mediatico. "Le parole finite nell'occhio del ciclone sono state pronunciate durante il 'Terzo tempo' di una partita meritatamente vinta sul campo dal Cosenza, a cui vanno i complimenti e gli auguri per un altro campionato ricco di soddisfazioni e successi da tutto il team di Diretta Biancorossa. Dopo un confronto interno, i vertici di Videomedia hanno accolto le scuse e hanno confermato la fiducia nella professionalità di Sara Pinna".

GUARDA ANCHE: Dybala: "Il parente in tribuna? Non c'era"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli