Design: 70 talenti in gara per progettare uscita da crisi

·2 minuto per la lettura
Design: 70 talenti in gara per progettare uscita da crisi
Design: 70 talenti in gara per progettare uscita da crisi

Roma, 15 feb. (Labitalia) – Settanta talenti in gara per progettare un oggetto, una app o una piattaforma che aiuti l’uomo a vivere quest’epoca di transizione. Prende il via oggi,15 febbraio, il Www-Wholesome Winter Workshop 2021 di Quasar Institute for Advanced Design. Il laboratorio è un evento didattico innovativo ideato e organizzato da Qiad, accademia del progetto fondata a Roma nel 1987, per stimolare la riflessione sulle contraddizioni del presente e progettare il cambiamento tecnologico, sanitario, relazionale. Il workshop, che si terrà in digitale volgendo in opportunità gli obblighi della Dad (didattica a distanza), prevede la partecipazione di settanta allievi di Qiad divisi in gruppi, ciascuno dei quali seguito da un mentor, ma è anche l’occasione per partecipare a un programma di lecture aperte al pubblico on line, a cura di ospiti internazionali. Si parte oggi, alle 18, con la lecture di Benedetto Todaro, architetto e direttore di Qiad. Il 16 febbraio, sempre alle 18, sarà la volta dell’antropologo Franco La Cecla, il 17 febbraio (alle 18) di Andrea Trimarchi e Simone Farresin di Formafantasma, studio italiano di design con base ad Amsterdam pluripremiato a livello internazionale. Conclude il ciclo di lecture il 18 febbraio (ore 18) l’intervento di Moritz Stefaner, tra i massimi esperti mondiali di data visualization.

Durante il workshop, gli allievi dovranno progettare un dispositivo di transizione tangibile o intangibile, un oggetto di piccola o grande scala, uno strumento ma anche una piattaforma, un sito, un'applicazione, un processo, un servizio. Il gruppo vincitore sarà scelto alla fine delle due settimane di laboratorio dalla giuria composta da Giovanna Melandri (presidente Fondazione Maxxi), da Laura Tassinari (direttore Internazionalizzazione, Cluster e Studi a Lazioinnova), da Anty Pansera (storica e critica dell'arte e del design, Compasso d’oro alla carriera 2020), da Alessandro Ranellucci (curatore 'Maker Faire Rome' e advisor Cto, presidenza del Consiglio dei mMinistri), da Benedetto Todaro.

Secondo Luna Todaro, Ceo di Quasar Institute, Alessia Vitali, direttrice didattica Alessia Vitali, e Arianna Farina, coordinatrice, “il workshop 2021 di Qiad è l'occasione di entrare nel merito dei profondi sconvolgimenti che stiamo vivendo negli ultimi anni su scala globale, dei quali la pandemia Covid-19 è solo un tragico esempio: gli studenti sono chiamati a non subire il cambiamento, ma a progettarlo”. Il workshop è anche la prova che la didattica a distanza si può gestire volgendo un problema in opportunità: “Il passaggio dalla didattica tradizionale alla Dad è stato inaspettato, ma oggi, dopo mesi di lavoro e sperimentazione, siamo più consapevoli delle potenzialità. Lavoriamo quindi costantemente per far si che la Dad non diventi una limitazione da subire, ma l'occasione per nuove forme di apertura”, concludono.