Destination 2050, un futuro “green” per l’aviazione civile

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 11 feb. (askanews) - "Destination 2050 - A Route to Net Zero European Aviation" è un piano che punta alla decarbonizzazione totale del settore dell'aviazione civile europea entro il 2050. L'iniziativa per la riduzione delle emissioni nocive nell'atmosfera nell'mabito del trasporto aereo è promossa dalle 5 associazioni aeronautiche europee: Airports Council International Europe (ACI EUROPE), AeroSpace and Defense Industries Association of Europe (ASD Europe), Airlines for Europe (A4E), Civil Air Navigation Services Organization (CANSO) e European Regions Airline Associazione (ERA).

I dettagli sono stati presentati nel corso di un evento online giovedì 11 febbraio 2021, nel corso del quale è stato illustrato un rapporto indipendente, realizzato grazie al lavoro del Royal Netherlands Aerospace Centre (NLR) e del SEO Amsterdam Economics, che fornisca una visione e suggerisca un percorso verso la riduzione delle emissioni di CO2 in Europa e nel mondo.

All'iniziativa apartecipa anche l'azienda italiana Leonardo, leader nei settori Aerospazio, Difesa e Sicurezza, in quanto membro dell'ASD Europe e come azienda coinvolta, fra gli altri, nei programmi Eurocontrol e Single European Sky.

"In veste di presidente dell'associazione delle industrie europee dell'Aerospazio, Difesa e Sicurezza (ASD) accolgo con piacere il lancio di Destination 2050 - ha commentato a margine dell'iniziativa Alessandro Profumo, Ad di Leonardo - l'industria aerospaziale ha saputo reagire rapidamente e coerentemente, presentando proposte strutturate, obiettivi comuni e idee chiare e dimostra, ancora una volta, di poter essere una forza trainante nell'evoluzione dell'Europa. In questo contesto, la stessa ASD ha svolto appieno il suo ruolo di promotore di tecnologie innovative strategiche - chiave per il raggiungimento della decarbonizzazione - e ha facilitato il dialogo e la collaborazione tra i vari attori interessati, a beneficio dei propri associati e per la competitività dell'intero settore. L'ASD include aziende leader, che rappresentano tutta l'intera catena del valore. Attraverso il contributo fornito al report 'Destination 2050 - A route to net zero European aviation', è evidente come l'impegno per gli obiettivi del Green Deal europeo debba essere supportato da una spinta coerente verso innovazione e ricerca, da impegni politici e finanziari, dalla volontà di esplorare nuove modalità di collaborazione. Tutto questo anche a sostegno di una maggiore competitività e sostenibilità del settore nei decenni futuri".

La proposta fa seguito ai recenti impegni in materia di clima annunciati dal settore lo scorso novembre nella relazione della tavola rotonda sulla ripresa dell'aviazione europea che ha invitato le parti interessate istituzionali a unirsi al settore in un Patto dell'UE per l'aviazione sostenibile entro la fine del 2021.