Detenuto si impicca a Regina Coeli

webinfo@adnkronos.com

Si è tolto la vita impiccandosi nella sua cella. R. L., 52 anni, italiano, è morto nel carcere di Regina Coeli dove scontava una pena per omicidio e resistenza a pubblico ufficiale. A dare l'allarme i compagni che con lui dividevano la cella dell'VIII sezione al II piano.  

"Dal 2000 ad oggi sono oltre mille i suicidi nelle carceri italiane - commenta Daniele Nicastrini, segretario regionale Lazio del sindacato Uspp - Questi fatti provocano anche un forte stress correlato a danno del personale di Polizia Penitenziaria. L'amministrazione ha promesso interventi rapidi in merito in occasione di un convegno a Rebibbia femminile lo scorso primo ottobre, confidiamo nella fine di queste tragedie".