Detenzione armi clandestine, arrestato 53enne a Sesto S.Giovanni

Asa

Milano, 30 gen. (askanews) - La polizia di Stato ieri mattina a Sesto San Giovanni (Milano) ha arrestato un cittadino italiano del 1966 (pregiudicato) e indagato in stato di libertà un altro cittadino italiano del 1963 per detenzione illegale di armi clandestine. Si tratta di una pistola "Crvena Zastava" calibro 9 con matricola abrasa; una pistola "Cz 99" calibro 7,65 con matricola illeggibile; un fucile "Special Gewehr Lauf Stal Fried Krupp Essen" calibro 12 non censito. I poliziotti della Squadra Investigativa del Commissariato Sesto nei giorni scorsi avevano avuto notizia di un italiano che, a Cinisello Balsamo, deteneva illegalmente armi. A seguito di mirati accertamenti, gli agenti hanno identificato il soggetto segnalato ed individuato l'appartamento in cui le armi erano nascoste.

Una volta entrati nell'appartamento gli agenti hanno identificato l'uomo e contemporaneamente, nelle vicinanze dell'ingresso, appoggiata su un tavolo, hanno notato e sequestrato rinvenuto una replica di revolver (scacciacani). Nel corso della perquisizione gli agenti del Commissariato, all'interno di un armadio nella stanza da letto, hanno trovato un fucile privo di matricola e, sotto lo zoccolino del mobile della cucina, una busta contenente due pistole semiautomatiche con matricola abrasa con relativi caricatore e munizioni. L'uomo è stato arrestato per il reato di detenzione illegale di armi clandestine.

L'arrestato ha rilasciato dichiarazioni spontanee nel corso delle quali ha ammesso gli addebiti e ha dichiarato di detenerle a titolo di favore per un collega di lavoro. I poliziotti hanno quindi raggiunto il centro commerciale ove lavora la persona indicata dall'arrestato, la quale, una volta rintracciata, ha ammesso di essere il proprietario delle armi e di averle consegnate all'amico per custodirle in attesa di una loro alienazione. Essendo trascorsa la flagranza, l'uomo è stato indagato in stato di libertà in concorso con l'arrestato per lo stesso reato. Alla persona indagata, inoltre, essendo titolare di porto d'armi scaduto, sono state ritirate a titolo cautelativo altre due pistole, una Beretta e una Fas.