Deutsche Bank taglia stime Pil zona euro 2021, migliora quelle Usa, Gb, India

·1 minuto per la lettura
La sede centrale Deutsche Bank a Francoforte

LONDRA (Reuters) - Deutsche Bank ha ridotto di un intero punto percentuale le stime di crescita economica per la zona euro nel 2021, citando l'impatto delle attuali restrizioni legate alla pandemia, mentre migliora le previsioni per Regno Unito, India e Usa.

In un documento pubblicato oggi, la banca d'investimento vede il Pil della zona euro crescere del 4,6%, dal 5,6% di novembre. Stima invece un'espansione dell'economia britannica del 5,7%, in rialzo dal precedente 4,6%.

"L'eccellente programma di vaccinazione britannico dovrebbe portare a una graduale revoca delle restrizioni nel corso della prima metà dell'anno, traducendosi in un secondo trimestre molto forte e in un solido terzo trimestre", ha detto Deutsche, aggiungendo che ciò porterà l'economia a circa il 98% del livello del Pil precedente alla pandemia.

Per gli Stati Uniti, Deutsche ha alzato la propria stima a una crescita del 6,6%, un forte balzo dal 4% visto a novembre. La crescita economica globale è vista al 6,8%.

Inoltre stima la crescita economica in India al 10,2% quest'anno, rivedendo la previsione del 7,9% fornita a novembre.

(Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Roma Francesca Piscioneri)