Deve scontare 10 anni di carcere: ladra presa in Centrale a Milano

Red-Alp

Milano, 10 dic. (askanews) - La polizia ferroviaria ha arrestato in stazione Centrale a Milano una 36enne bosniaca con a carico un provvedimento di cattura emesso dal Tribunale di Roma per il reato di furto aggravato, dovendo espiare una pena di oltre 10 anni di reclusione. La donna ha immediatamente dichiarato ai poliziotti di essere al terzo mese di gravidanza ed è dunque stata sottoposta a visita medica al pronto soccorso. Al termine degli esami, è stata dichiarata idonea al regime detentivo e quindi condotta a San Vittore.

Sempre gli agenti della Polfer, hanno arrestato ieri anche un 19enne marocchino, irregolare sul territorio nazionale e destinatario del divieto di dimora nel Comune di Milano. I poliziotti lo hanno notato nei pressi della banchina degli autobus di linea diretti all'aeroporto di Orio al Serio (Bergamo), mentre, approfittando della calca creatasi dai turisti in attesa di ritirare i propri bagagli dal vano dell'autobus, ha afferrato una valigia e ha cercato di allontanarsi. Subito bloccato è stato trovato in possesso di uno smartphone rubato, e di un martelletto frangi vetro. Per lui sono scattate le manette per furto e la denuncia in stato di libertà pe ricettazione.